E se Giove fosse stato 20 volte più grande?

Oggi riguardavo il mio piccolo #sistemasolare da passeggio e pensavo quanto siamo fortunati a trovarci in un sistema stellare a singola stella. Andando a guardare qua e là in giro per la nostra galassia infatti, quasi la metà dei sistemi stellari  so o costituiti da coppie o terzine di stelle.
Come però si racconta sempre Giove era proprio al limite della massa per non essere una seconda stella per questo viene anche detto una stella mancata.
Certo per essere una stella doveva essere almeno 20 volte più grande di come lo vediamo ora. Cosi sarebbe stato abbastanza pesante che le pressioni e le temperature nel nucleo sarebbero state così alte da avviare i processi di fusione  nucleare che lo avrebbero acceso in una piccola stella.
Giove è proprio grande ha una massa enorme  più del doppio della massa di tutti gli altri pianeti sommati insieme e come mi piace dire sempre se fosse un contenitore per pianeti conterrebbe comodamente 1300 terre al suo interno.
Pare che al momento della formazione dei pianeti nel #discoprotoplanetario quel piccolo mucchio di rocce e ghiacci (circa 8 o 10 masse terrestri) che costituì il nucleo di Giove in formazione, volle accaparrarsi il più rapidamente possibile la maggior parte dell’#Idrogeno e dell’#elio che gli girava intorno. Ce l’avrebbe anche potuta fare ad avere 20 volte le sue dimensioni attuali. Ma per fortuna è andata così ed oggi siamo qui a parlarne.
Ma ci possono essere pianeti anche intorno a sistemi con più di una stella? Certo ce ne so o le prove intorno a diversi sistemi binari di stelle. Ma sicuramente non ci sarebbero state condizioni stabili sulla terra da permettere lo sviluppo della Vita

Dottor Stellarium

Add your Biographical Info and they will appear here.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *